gioiello realizzato da Tadà Jewels mediante la prototipazione e la stampa 3D

I desideri si trasformano in gioielli con la prototipazione rapida e la stampa 3D

La quarta tappa di #makersintuscany, il nostro viaggio nella manifattura digitale in Toscana, ci porta a Arezzo, nel laboratorio orafo della Tadà Jewels dove un team di artigiani digitali progetta, prototipa e realizza stampando in 3D gioielli personalizzati sulla base dei desideri dei clienti.

Bastano pochi passaggi per arrivare dall’idea al gioiello: il cliente invia al laboratorio una foto o una bozza del gioiello che vorrebbe realizzare; il team di Tadà Jewels realizza il modello 3D che potrà poi essere ordinato; il gioiello così progettato viene stampato in 3D e consegnato al cliente.

Francesco Bianchi e Mario Montecchi, fondatori e designer di Tadà Jewels, hanno scelto di coniugare nella loro attività manualità, creatività e tecnologia: legati alle tradizioni artistiche del territorio aretino e appassionati della cultura plastico-figurativa toscana, hanno voluto perfezionare le tecniche orafe adottando le tecnologie della manifattura digitale per dar vita a gioielli unici.
E da questa passione e questo impegno è nata Timeless, una linea di gioielli ispirati all’arte e alla cultura classica che possono essere acquistati online e prodotti solo su richiesta del cliente con la stampa in 3D, per salvaguardare l’ambiente e evitare inutili sprechi.

In questo video Francesco e Mario ci aprono le porte del loro laboratorio mostrandoci com’è possibile reinventare il mestiere dell’orafo con la prototipazione rapida e la stampa 3D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *